Piano Offerta Formativa 2017/2018

"Un mondo di colori e di emozioni"

I sentimenti sono come le braccia, si aprono o si chiudono, accolgono e respingono. Alcuni avvicinano, ad esempio, l'amore, l'amicizia, la solidarietà. Alcuni allontanano come la rabbia e il rancore. Si litiga e si fa pace, ci si perde e ci si ritrova. Alcuni diventano solidi come case di mattoni. Altri, come nuvole dopo la pioggia, si sgonfiano o prendono forme diverse. Però c'è un grande segreto da svelare: noi e i sentimenti siamo una cosa sola, siamo indistinguibili. Facciamo tutti insieme, cambiamo insieme, impariamo insieme, scegliamo insieme le persone giuste, quelle con cui stiamo bene, quelle che ci danno il coraggio, quelle di cui ci fidiamo. Per questo se ci conosciamo meglio... è meglio.

Lavorare sulle emozioni è necessario per permettere ai bambini di crescere in modo armonioso e globale, di comprendere il proprio mondo interiore, gli altri e i loro bisogni.

In questo progetto ci avvalleremo dei vari linguaggi espressivi per promuovere un'alfabetizzazione emotiva. Libri e colori ci aiuteranno a sviluppare il nostro percorso.  

Nella prima parte del nostro progetto "Elmer l'elefante variopinto" di David McKee edizione Mondadori ci accompagnerà alla scoperta dei colori e delle diversità dove attività grafico- pittoriche costituiscono e rappresentano una delle principali forme di gioco creativo delle nostre esperienze.

Nella seconda parte del nostro progetto amplieremo il discorso delle emozioni utilizzando il testo " i colori delle emozioni" di Anna Llenas edizione Gribaudo.

Il mostro dei colori ha mescolato le emozioni... riusciremo noi a rimettere tutto a posto?!

Svilupperemo questo progetto con

il Metodo Teatro in Gioco di Helga Dentale

INCONTRO TIPO

1.       Rituale iniziale : si apre la borsa delle storie (accoglienza fantastica)

2.       Fiabe interattiva o racconto (narrazione e drammatizzazione )

3.       Sviluppo della narrazione attraverso:

·         un gioco teatrale ( voce - corpo - colori )

·         movimento creativo (comunicazione non verbala, linguaggio corporeo)

·         attivià grafico-pittorica o sensoriale ( percezione, espressione, elaborazione creativa)

4.    Rituale finale: si chiude la borsa delle storie, gioco di saluto.

Durata: 50 minuti

(Helga Dentale)

OBIETTIVI DI APPERENDIMENTO

il sè e l'altro

·         Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini.

·         Sviluppa il senso dell’identità personale, percepisce le proprie esigenze e i propri sentimenti, sa esprimerli in modo sempre più adeguato.

·         Riflette, si confronta, discute con gli adulti e con gli altri bambini e comincia a riconoscere la reciprocità di attenzione tra chi parla e chi ascolta.

·         Si orienta nelle prime generalizzazioni di passato, presente, futuro e si muove con crescente sicurezza e autonomia negli spazi che gli sono familiari, modulando progressivamente voce e movimento anche in rapporto con gli altri e con le regole. condivise.

il corpo e il movimento

·         Il bambino vive pienamente la propria corporeità, ne percepisce il potenziale comunicativo ed espressivo, matura condotte che gli consentono una buona autonomia nella gestione della giornata a scuola.

·         Riconosce i segnali e i ritmi del proprio corpo, le differenze sessuali e di sviluppo e adotta pratiche corrette di cura di sé, di igiene e di sana alimentazione.

·         Prova piacere nel movimento e sperimenta schemi posturali e motori, li applica nei giochi individuali e di gruppo, anche con l’uso di piccoli attrezzi ed è in grado di adattarli alle situazioni ambientali all’interno della scuola e all’aperto.

·         Controlla l’esecuzione del gesto, valuta il rischio, interagisce con gli altri nei giochi di movimento, nella musica, nella danza, nella comunicazione espressiva.

·         Riconosce il proprio corpo, le sue diverse parti e rappresenta il corpo fermo e in movimento.

immagini, suoni e colori

·         Il bambino comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando le varie possibilità che il linguaggio del corpo consente.

·         Inventa storie e sa esprimerle attraverso la drammatizzazione, il disegno, la pittura e altre attività manipolative; utilizza materiali e strumenti, tecniche espressive e creative; esplora le potenzialità offerte dalle tecnologie.

·         Segue con curiosità e piacere spettacoli di vario tipo (teatrali, musicali, visivi, di animazione…); sviluppa interesse per l’ascolto della musica.

i discorsi e le parole

·         Il bambino usa la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, comprende parole e discorsi, fa ipotesi sui significati.

·         Sperimenta rime, filastrocche, drammatizzazioni; inventa nuove parole, cerca somiglianze e analogie tra i suoni e i significati.

·         Ascolta e comprende narrazioni, racconta e inventa storie, chiede e offre spiegazioni, usa il linguaggio per progettare attività e per definirne regole.

·         Ragiona sulla lingua, scopre la presenza di lingue diverse, riconosce e sperimenta la pluralità dei linguaggi, si misura con la creatività e la fantasia.

la conoscenza del mondo

·         Il bambino raggruppa e ordina oggetti e materiali secondo criteri diversi, ne identifica alcune proprietà, confronta e valuta quantità; utilizza simboli per registrarle; esegue misurazioni usando strumenti alla sua portata.

·         Sa collocare le azioni quotidiane nel tempo della giornata e della settimana.

·         Riferisce correttamente eventi del passato recente; sa dire cosa potrà succedere in un futuro immediato e prossimo.

·         Osserva con attenzione il suo corpo, gli organismi viventi e i loro ambienti, i fenomeni naturali, accorgendosi dei loro cambiamenti.

·         Individua le posizioni di oggetti e persone nello spazio, usando termini come avanti/dietro, sopra/sotto, destra/sinistra, ecc.; segue correttamente un percorso sulla base di indicazioni verbali. 

Il Piano dell'Offerta Formativa (POF) si arricchisce durante l'anno con diversi percorsi e attività, alcuni dei quali differenziati per fasce di età (piccoli, medi, grandi):

- Accoglienza

- La Borsa delle Storie

- Stagioni e Festività

- Psicomotricità (piccoli e medi)

- Musica (chiedere a Dario di trovare un nome per qualificare il corso propedeutico)

- Inglese (grandi)

- Spagnolo (grandi)

- Lingua e cultura locale (dialetto trecatese) (grandi)


PROGETTO ACCOGLIENZA 2017/2018 : IL REGNO DI MAGO PINO 

Il progetto accoglienza parte dalle esigenze di rassicurazione e di contenimento di bambini nuovi iscritti, per accompagnarli attraverso nuove esperienze e nuove relazioni con l'aiuto di un personaggio guida. Il percorso si rivolge anche ai bambini più grandi, che troveranno proposte adatte alla loro curiosità e voglia di ritrovarsi .

Il focus riguarda l'importanza dei gesti per esprimere sentimenti e per accogliere. A rappresentare questi aspetti c'è il mago del regno magico, Pino, che con le sue magie fa di tutto per aiutare chi gli sta intorno...